Film italiani,  News

Medium: alla scoperta dell’horror a tinte noir di Massimo Paolucci

Cosa accade se una banda di rapinatori mette a segno un colpo da diverse decine di migliaia di euro in un bar di provincia senza immaginare che il proprietario dell’attività sia Cagliostro, losco individuo legato agli ambienti della malavita? Sono queste le premesse di Medium, di Massimo Paolucci.

Prodotto da Daniele Gramiccia (On air – Storia di un successo), Medium è una produzione della Emy Productions di Giovanni Franchini, per la regia di Massimo Paolucci. Il film è un horror a tinte noir che parte con una rapina per introdurci in un contesto inquietante e sinistro. 

Quando Cagliostro propone alla combriccola di criminali di collaborare intrufolandosi nella villa umbra dell’anziano uomo d’affari cinese Hung, dove dovranno rubare per lui un ciondolo di giada verde, scopriranno che il medaglione si trova al collo della figlia di Hung, Sofia, in coma e tenuta in vita attraverso un misterioso rituale. Ed è soltanto l’inizio di una lunga notte di sangue e violenza.

A vestire i panni di Cagliostro è il vincitore del David di Donatello Tony Sperandeo, mentre il vecchio Hung ha il volto di Hal Yamanouchi, nome noto della nostra celluloide di genere, ma conosciuto anche dai fan della Marvel per essere stato Yashida in Wolverine – L’immortale.

Completano il cast Martina Marotta, Bruno Bilotta, Barbara Bacci, Francesco Maria Dominedò, Pierfrancesco Ceccanei, Martina Angelucci e Dafne Barbieri, Emilio Franchini

Medium uscirà nelle sale italiane il prossimo 14 ottobre. 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *