Film italiani,  News

Quel posto nel tempo: alla scoperta del film sull’Alzheimer con Leo Gullotta

Mario (Leo Gullotta), un pensionato, ex direttore d’orchestra, che trascorre la sua vecchiaia in un lussuoso resort in Inghilterra. Mario è malato di Alzheimer e di frequente viene travolto da inaspettati ricordi del suo passato che poco dopo dimentica.

Quel posto nel tempo è il nuovo film diretto da Giuseppe Alessio Nuzzo. Nel film il protagonista ha paura che la condizione in cui si trova possa annullare quella che è stata la sua vita passata, fatta di grandi successi e popolarità. Mario soprattutto teme che la malattia possa cancellare il grande sentimento d’amore che prova per sua moglie Amelia (Giovanna Rei), scomparsa molti anni prima, e per sua figlia Michela (Beatrice Arnera), con cui non ha mai avuto un profondo legame, ma con la quale spera un giorno di poter riallacciare i rapporti. 

Nel cast anche Teodoro Grimaldi, attore che abbiamo visto nella serie Diavoli con Alessandro Borghi e che presto vedremo nella fiction Rai Vincenzo Malinconico

Il film è ispirato al pluripremiato cortometraggio “Lettere a mia figlia” – vincitore di oltre 120 riconoscimenti in tutto il mondo tra cui i Nastri d’Argento, Giffoni Film Festival, Premio Ettore Scola alla Casa del Cinema di Roma.

Quel posto nel tempo riporta Leo Gullotta a lavorare a Napoli. L’attore ha commentato in proposito:

Con stupore ho visto una città ancor più bella di come la ricordavo. Qui ci ho fatto tantissime cose, al teatro come al cinema.

Il film uscirà prossimamente nelle sale cinematografiche. 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.