Blade Runner scena finale
Fantasy e Fantascienza,  Recensioni

Blade Runner: quelle lacrime sotto la pioggia

Se dovessimo tratteggiare questi tempi bui e disillusi con un film, forse tutti noi all’unanimità torneremmo al 1982, quando Blade Runner uscì nelle sale. E Blade Runner ci mostrerebbe il suo 2019, che è proprio l’anno in cui questo capolavoro della storia del Cinema è ambientato.

Lo stesso anno in cui ci ha lasciato Rutger Hauer, il 2019. Curioso, le sue lacrime sotto la pioggia hanno cessato di cadere su di noi proprio nel 2019.

Blade Runner ci trasporterebbe ancora oggi, come fece allora, nei meandri della nostra angoscia esistenziale, appassita come il mondo perennemente inzuppato da una pioggia acida e da fumi che rendono le strade impercorribili. Le illusioni del consumismo hanno consumato cose e persone, e di quelle promesse di felicità rimangono solo fatiscenti insegne al neon che illuminano una Los Angeles intrisa di tristezza.

Nemmeno noi sappiamo più chi siano i nostri simili. Umani o Replicanti? Impossibile distinguerli, talmente la loro forma è programmata sulle reazioni umane. Siamo stati topi da laboratorio per governi e indagini statistiche, e i replicanti sono figli di ciò che abbiamo lasciato al sistema: l’essenza profonda di ciò che siamo.

Il Capolavoro della Fantascienza di Ridley Scott è un affresco poetico e commovente sul mistero che ci rende davvero umani in un mondo disumano, quell’empatia che forse non è andata perduta per sempre. In quelle lacrime sotto la pioggia, oggi come ieri noi ritroviamo la forza di sentirci esseri umani, laddove la tecnologia e il progresso irrompono e spazzano via ogni traccia di umanità.

Siamo nel 2019 di Blade Runner, e forse non siamo del tutto dei Replicanti

9 commenti

  • https://louloucleaners.com/cbd-oil-0

    Write more, thats all I have to say. Literally, it seems as though you relied on the video
    to make your point. You definitely know what youre talking about, why
    throw away your intelligence on just posting videos to your blog when you could
    be giving us something informative to read?

  • his g

    I’m impressed, I have to admit. Seldom do I come across
    a blog that’s equally educative and engaging, and let me
    tell you, you have hit the nail on the head. The issue is
    something not enough men and women are speaking intelligently about.

    I am very happy that I came across this during my search
    for something relating to this.

  • will g

    I’m extremely impressed with your writing skills as well as with the layout on your blog.
    Is this a paid theme or did you customize it yourself?
    Anyway keep up the excellent quality writing, it is rare to
    see a great blog like this one today.

  • g come

    What i don’t understood is in reality how you are
    not really much more smartly-appreciated than you may be now.
    You’re so intelligent. You already know thus significantly in terms of this topic, produced me in my opinion imagine it from
    so many numerous angles. Its like women and men don’t seem to be interested until it’s
    one thing to do with Girl gaga! Your personal stuffs nice.
    Always deal with it up!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.