Recensioni,  Thriller

Seven: l’oscuro presagio di un’umanità dolente

Seven, l’ultimo grande Noir Metropolitano del Secolo Scorso. Era il 1995 quando il film di David Fincher uscí nelle sale, e a rivederlo oggi a distanza di anni sembra un sinistro presagio.

Perché quella città popolata da anime dannate, incuranti di ogni moto di compassione, perennemente battezzate da incessanti lacrime di pioggia, è un po’ quello che avvertiamo oggi, in questi anni di incertezza e di indicibile terrore.

È l’umanità del serial killer John Doe, angelo purificatore dei sette peccati Capitali che investono ogni uomo sulla Terra.

Mai in un film si era visto un assassino consegnarsi così docilmente alla polizia, in ginocchio con le mani alzate. Come scopriremo nel film, John Doe consegna ai poliziotti Mills e Somerset solamente l’ultimo atto del suo diabolico piano di morte, di cui egli stesso è parte.

Un terrorista al servizio di una causa morale più grande, un martire deviato che ci riporta a stragi e accadimenti degli ultimi anni. Nel girone infernale di Seven, spiccano come stelle ardenti le speranze di un’umanità migliore: un amore puro e dolce, le fondamenta di un’amicizia sincera, la compassione e la lealtà dei più anziani verso giovani figli.

La pioggia incessante di Se7en cade sui peccatori e sulle anime pie, rendendo sublime ogni sequenza. A questa innocenza che sopravvive in una città dolente, però, John Doe taglia la testa. Dà fuoco all’invidia, scatena l’ira e chiude il suo cerchio. Nei tempi a venire, non ci sarà spazio per l’innocenza.

Sí, Seven più di molti altri film ha in sè il germe di un oscuro presagio. 

6 commenti

  • cbd oil that works 2020

    I’m pretty pleased to uncover this page. I wanted to thank you for ones time for this particularly wonderful
    read!! I definitely savored every bit of it and
    I have you book marked to see new information on your web site.

  • tinyurl.com

    I was wondering if you ever considered changing the structure of your
    blog? Its very well written; I love what youve got to say.
    But maybe you could a little more in the way
    of content so people could connect with it better.
    Youve got an awful lot of text for only having 1 or two pictures.
    Maybe you could space it out better?

  • tinyurl.com

    Its like you read my mind! You seem to know a lot about this, like
    you wrote the book in it or something. I think that you can do with
    some pics to drive the message home a little bit, but other than that, this is excellent blog.
    A great read. I will definitely be back.

  • g but

    With havin so much content do you ever run into any problems of plagorism or copyright violation? My website
    has a lot of exclusive content I’ve either authored myself or
    outsourced but it appears a lot of it is popping it up all over the internet
    without my agreement. Do you know any ways to help reduce content from being ripped off?

    I’d really appreciate it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.